In data 3 novembre del corrente anno, gli Esploratori Hesperiani celebreranno comunitariamente, ospiti del Gruppo Regionale Emilia, l’antica festività gallica della Trinuxtion Samoni, comunemente nota come Samonios o, in Samhain, in gaelico irlandese. La celebrazione seguirà ad ogni modo una interpretatio sincretica gallo-romana, conformemente a chi sarà presente ed al luogo che generosamente accetterà sul suo suolo  la nostra celebrazione.
Sono giorni, questi di riflessione di raccoglimento, dedicati al ricordo che gli avi che ci hanno preceduto e dei quali nel nostro sangue e nel nostro spirito vive un’eredità vitale e dinamica, che parla ancora alla nostra terra e foriera di insegnamenti a noi, pagani gentili di oggi. Nelle notti che i popoli delle Gallie consideravano di transizione tra un anno ed un altro, le barriere tra i mondi si assottigliano ed i nostri avi ci sono più vicini, camminano, cavalcano attorno alle nostre dimore, cercano ristoro accanto al nostro fuoco dal freddo incipiente e accorrono a vegliare, ancor di più, i nostri focolari. I nostri pensieri saranno dunque dedicati a quegli avi che, precedendoci, sono tornati tra le braccia dell’infinito, e nonostante ciò ancora non cessano di proteggere le nostre case e di ispirare le nostre anime con buoni pensieri.
Offriremo dunque ad Atesmerta (Cerere), per i Galli la signora delle messi e dei doni della Terra, nonchè a Tellus propriamente detta. Grandi onori saranno tributati ad Ecate, nelle sue sfumature classiche, ma anche locali, e così pure saranno tributate offerte al gallico Dis Pater ed alla sposa di Plutone, Proserpina. Seguirà momento conviviale ed una serata di letture, brindisi e poesia.  Che il seme interiore di tutti voi germini tra le protettive braccia di Tellus, e che la Vita trionfi per sempre, come sempre trionfa nell’armonico ciclo del nostro Kalendarium.

AMBRONES  !

Annunci